Coniglio fritto al timo e nocciole

CONIGLIO FRITTO AL TIMO E NOCCIOLE

Scaloppe di coniglio fritte

Ingredienti per 4 persone

600 g di Scaloppe di coniglio con l’osso centrale, ricavate dalla sella e ben appiattite
2 cucchiai di grappa
3 uova
80 g di grissini sbriciolati
Nocciole sgusciate ma ancora con la buccia scura
5 rametti di timo
Olio di arachidi per friggere
20 g di burro
1 bicchiere di brodo di pollo o di dado
1 bicchiere di panna liquida
Aceto balsamico q.b.
Pepe e sale q.b.

Lavate bene il coniglio in acqua fredda. Quindi asciugate le scaloppe una per volta con carta cucina.

Tritate fini le nocciole, poi raccogliete il trito ottenuto e tenetene un paio di cucchiai a parte.
Unite alle nocciole tritate il timo ed i grissini sbriciolati.
Versate il trito ottenuto in un piatto.

Rompete le uova in una ciotola ed unitevi il pepe e la grappa.
Sbattete per qualche secondo per far ben amalgamare tutti gli ingredienti.

Tuffate le scaloppe nelle uova sbattere e poi passatele nel composto di nocciole e grissini da entrambe le parti.
Friggete ora la carne nell’olio di arachidi bollente circa 3 minuti per parte.

Quando ben cotte e dorate asciugatele con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Spruzzatele di sale fino.

Versate ora il brodo e la panna in un tegamino. Aggiungetevi qualche fogliolina di timo e lasciate addensare a fuoco basso per ca 10 minuti.

Versate ora un po’ di salsa su di un piatto di portata.
Fatevi cadere sopra qualche goccia di aceto balsamico e sistematevi accanto le scaloppe di coniglio.

Completate e guarnite il piatto con timo e nocciole intere e servite….

I commenti sono chiusi.